Incontri polizia postale cyberbullismo

Milano, 17 ottobre Nell'ambito delle attività di prossimità svolte dalla Polizia di Stato, è stato realizzato un ambizioso progetto che si propone di coinvolgere il personale docente in momenti di formazione ad hoc per essere in grado di indirizzare gli alunni verso un utilizzo sicuro e consapevole del Web. L'iniziativa, avviata su proposta del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Lombardia di Milano in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, avvalendosi del supporto tecnico e della collaborazione delle Questure - Ufficio Minori delle province lombarde e del Corecom Lombardia. Attraverso la partecipazione ai corsi, completamente gratuiti, i docenti acquisiranno le competenze adeguate per insegnare un incontri polizia postale cyberbullismo corretto del mezzo informatico e della Rete, prevenendo fenomeni legati al cyberbullismo e all'adescamento online, nonché a tutti i rischi correlati all'utilizzo dei social network. Il percorso di formazione permetterà di inserire in ogni Istituto almeno un docente "istruttore", cioè un insegnante che avrà il compito a sua volta, in un secondo momento, di trasferire ai colleghi le conoscenze acquisite durante il corso. In questo modo l'iniziativa permette di sensibilizzare gli oltre mila studenti della Regione Lombardia. Soprattutto gli Istituti coinvolti potranno includere queste tematiche nella programmazione didattica, garantendo formazione e informazione a tutti i ragazzi che frequenteranno la scuola media anche negli anni scolastici a venire. Finora all'USR Lombardia sono pervenuti circa richieste di partecipazione e sono già partiti i primi corsi nelle province di Milano, Bergamo, Brescia, Cremona Lodi, Lecco e Pavia, ai quali stanno partecipando centinaia di docenti. Rispetto al incontri polizia postale cyberbullismo della Lombardia i corsi verranno realizzati in ogni provincia in modo mirato per raggiungere il maggior numero di docenti interessati e favorire la loro partecipazione. In questo ambito diventa fondamentale trasmettere ai docenti le nozioni e le competenze tecniche in modo da poter veicolare ai ragazzi il giusto messaggio. Il progetto è già stato avviato nell'ambito del territorio provinciale e si sono svolti incontri polizia postale cyberbullismo giorni scorsi due incontri organizzati dalla Sezione della Polizia Postale di Bergamo. Il primo a Bergamo ha visto la partecipazione di un totale di docenti per 51 scuole secondarie; al secondo incontro svoltosi a Treviglio hanno partecipato 77 docenti per un totale di 34 scuole. Nei prossimi giorni si terranno altri incontri incontri sala consilina lei cerca lui parteciperà anche personale della Polizia di Stato. Come Questore di Bergamo credo che questa iniziativa consenta di avvicinare i ragazzi alle istituzioni e di prevenire fenomeni di cyberbullismo che sono figli della nuova era digitale.

Incontri polizia postale cyberbullismo Notizie collegate

Organizzazione centrale e territoriale Questure Le nostre pattuglie Gli investigatori La Polizia su Internet Soccorso pubblico e le grandi emegenze Reparti per interventi ad alto rischio Gli specialisti I nostri centri di formazione Sport e musica in uniforme. Se trovate in Rete materiale illegale o presumibilmente dannoso per bambini e adolescenti, o se venite informati da terzi rispetto alla presenza di tale materiale, occorre segnalare il caso immediatamente alla Polizia delle Comunicazioni scrivendo a polizia. Home Questure Bergamo Iniziative. Il primo a Bergamo ha visto la partecipazione di un totale di docenti per 51 scuole secondarie; al secondo incontro svoltosi a Treviglio hanno partecipato 77 docenti per un totale di 34 scuole. Assieme agli insegnanti e al Co. Educate bambini e adolescenti alla prudenza, a non fornire dati e informazioni, ad abbandonare un sito dai contenuti che possono turbare o spaventare e a non incontrare persone conosciute in Internet senza averne prima parlato con i genitori. Cyberbullismo Un'età compresa tra i 10 e i 16 anni, un'immagine di bravi studenti, una competenza informatica superiore alla media, incapacità a valutare la gravità delle azioni compiute online: Attraverso la partecipazione ai corsi, completamente gratuiti, i docenti acquisiranno le competenze adeguate per insegnare un uso corretto del mezzo informatico e della Rete, prevenendo fenomeni legati al cyberbullismo e all'adescamento online, nonché a tutti i rischi correlati all'utilizzo dei social network. Numerosi i casi negli ultimi anni, ma nulla vieta di ritenere che i giovani tengano sotto silenzio molte delle prepotenze online perché non sanno che esistono leggi per tutelarli e perché in fondo la sofferenza di "leggersi" insultato sul web è motivo di vergogna, è testimonianza di debolezza che non si vuole confessare, nemmeno alla Polizia. Gli incontri con circa insegnanti, continua Salvo La Barbera- permetteranno di calibrare l'azione di prevenzione sulle loro effettive esperienze vissute giornalmente a contatto con gli studenti. Un'età compresa tra i 10 e i 16 anni, un'immagine di bravi studenti, una competenza informatica superiore alla media, incapacità a valutare la gravità delle azioni compiute online: Le migliaia di docenti iscritti al corso, che abbiamo costruito in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, testimoniano l'attualità del problema e l'esigenza di una rinnovata azione congiunta sul territorio tra la Polizia di Stato e gli insegnanti per poter tutelare meglio gli studenti, specie i più giovani, dalle molteplici forme di offesa, prevaricazione e aggressione che pervengono dall'uso distorto delle tecnologie telematiche.

Incontri polizia postale cyberbullismo

Polizia Postale. Livello di Allerta. Alto per Phishing ATTENZIONE!! questi i comportamenti devianti più spesso arrivati all'attenzione degli agenti della Polizia delle Comunicazioni. il dirigente scolastico che venga a conoscenza di atti di cyberbullismo ne informa tempestivamente i soggetti esercenti la responsabilita' genitoriale. Campagna di sensibilizzazione, ripresa ed apprezzata da tutti gli organi di stampa nazionali, è culminata con la partecipazione di un operatore della Polizia Postale alla trasmissione web-tv “Notte prima degli esami” realizzata da global24radio.com, che ha contato oltre visualizzazioni solo in quella circostanza ed ha avuto oltre Polizia Postale e delle Comunicazioni, specialità della Polizia di Stato che si occupa di dette tematiche, che lo scorso anno ha avviato il progetto nazionale “Una vita da social”. Gli incontri, tenuti a cura dell’Ufficio stampa della Questura, venivano effettuati sin dal mese di . Durante l’incontro è stato evidenziato il ruolo della Polizia di Stato e della Polizia Postale che svolgono un’attività di prevenzione per contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo attraverso incontri .

Incontri polizia postale cyberbullismo